Benedetta. Un nuovo soggetto per “Icone”

Tempo fa parlando con la mia amica Benedetta del mio progetto “Icone”, si è proposta  di “interpretare” per quanto possibile una situazione di Monica Bellucci ripresa in un paio di scatti apparentemente “rubati” mentre era a tavola con un piatto di spaghetti.

Benedetta mi ha portato un edizione di Vanity Fair Collection del 2015 Dove all’ interno c’è un articolo “Il cibo degli dei” dove tra altre “dive” c’è anche Monica Bellucci in una foto scattata nel 2003 per Vanity Fair.

Così ho incominciato a organizzare la sessione fotografica. Per la location ho chiesto all’amico Gilberto Rossi se era possibile scattare dentro al suo ristorante “Pepe Nero”,  Gilberto per questo progetto si è reso fin da subito disponibile, poi ho sentito Valentina per il trucco e parrucco quando poteva essere disponibile, dato che è in gravidanza, così abbiamo fissato per un lunedì pomeriggio.

Ci siamo trovati nel mio studio per i preparativi , per l’occasione ci ha raggiunti anche il mio amico Danilo che mi ha fatto da assistente scattando le foto di backstage con la mia Fuji X100F.

Benedetta Back._170918_0002Benedetta Back._170918_0003Benedetta Back._170918_0004

Poi siamo partiti per andare al ristorante Pepe Nero,  lì insieme a Gilberto ho cercato l’angolo giusto per realizzare gli scatti , mentre le ragazze si organizzavano ho chiesto a Gilberto di prepararmi un piatto di spaghetti al pomodoro, come da foto originale.

Benedetta Back._170918_0005Benedetta Back._170918_0007Benedetta Back._170918_0009Benedetta Back._170918_0014Benedetta Back._170918_0016Benedetta Back._170918_0021

Così ho incominciato a scattare, in questa occasione mi son portato dietro il mio MacBook Pro per visionare in diretta gli scatti. Danilo nella veste di aiutante/animatore ha ordinato una, anzi due bordolesi di vino rosso, giusta’appunto per “allentare” i freni inibitori di tutto lo staff.

Benedetta Back._170918_0020

Questi sono i risultati finali…

Senza titolo-1 copiaSenza titolo-2 copia

Ringrazio tutti Benedetta, Valentina, Danilo, per avermi permesso di realizzare questi scatti, in particolare ringrazio Gilberto Rossi che ci ha messo a disposizione il suo ristorante e si è adoperato per contribuire alla realizzazione de questo mio progetto

Annunci

Ana + Virna … Shooting Time

Con la mia Musa e cara Amica Ana, ci siamo organizzati per una sessione di riprese in studio insieme a l’amica Virna.

Per Virna era la prima volta che si trovava davanti a un obiettivo, ma con l’aiuto di Ana e i miei consigli é riuscita a fare un buon lavoro.

Senza titolo-5

Senza titolo-4

Senza titolo-3

Senza titolo-2

Senza titolo-1

Con Virna, siamo già dati appuntamento per fare un nuovo shooting, Stay with us…

Bride Boudoir

Elena G_130414_0001

Con Elena abbiamo dedicato una domenica  pomeriggio a scattare fotografia di Boudoir, e più precisamente Bridal Boudoir.

La fotografia di Boudoir è arrivata in Europa come una nuova idea, ma già molto popolare in Inghilterra e America, come regalo di nozze da parte della futura sposa al futuro sposo.

Elena G_130414_0056

Elena G_130414_0063

Naturalmente è uno shooting organizzato e realizzato nei mesi prima della data Matrimonio. Si tratta di uno stile di fotografia che se, realizzata da un fotografo professionista esperto, riesce a mettere in risalto il lato più sexy di ogni donna.

Elena G_130414_0073

Elena G_130414_0083

Anche se potevamo usare abiti, intimo e accessori in diversi colori che esaltassero la sensualità, con Elena abbiamo deciso di sfruttare intimo, accessori e addirittura abito per la sposa prettamente in bianco.

Questo tipo di fotografia è molto personale e intima, bisogna riuscire a creare un’atmosfera confortevole per la modella futura sposa.

Elena G_130414_0094

Elena G_130414_0187

Oltretutto, la Fotografia Boudoir non si rivolge soltanto alle spose, ma è per tutte quelle donne che desiderano fare un regalo personale al proprio compagno/marito/fidanzato o, semplicemente, farsi un regalo per compiacere se stesse.

Elena G_130414_0103

Elena G_130414_0106

Se state pensando a foto volgari siete fuori strada, lo stile è molto importante in questo tipo di servizio, così come la scelta dell’abbigliamento (se c’è), dalle scarpe, a gli accessori, dal trucco e allo stile dei capelli.

Elena G_130414_0138

Elena G_130414_0149

Sono riuscito a organizzare tutto questo grazie alla disponibilità di Elena, grazie a Daniele di Hotel San Miniato che ci ha messo a disposizione una Suite e a Giovanni con il suo staff di Mori Boutique che ci hanno fornito Abito, scarpe e tutti gli accessori per poter realizzare al meglio questo shooting.

Richiesta di Preventivo…

L&C_010812…per un servizio fotografico della propria cerimonia.

“vorrei gentilmente sapere quanto costa un servizio per un matrimonio ed eventualmente il video”

 

“gradirei gentilmente prezzi per un album classico o digitale, oppure vs migliore offerta disponibile”

 

“volevo sapere quanto vengono delle foto x il matrimonio chiesa e ristorante”

 

“Vorrei un preventivo dei diversi tipi di servizio fotografico che offrite”

 

“vorrei alcune informazioni: ho visto che fate servizi fotografici per matrimonio voi siete i tipi che fanno le foto in posa o spontanee? Perchè se le fate spontanee sarei interessata a un servizio fotografico per il mio matrimonio con la preaparazione degli sposi ai balli dopo cena…qual’è il prezzo? Quanto costa la stampa su un fotolibro?

 

“io voglio un servizio fotografico semplicissimo… da spendere il meno possibile.. un piccolissimo filmino max 10 minuti.. foto su dvd senza ritocco e un piccolissimo album ricordo”

 

Questi sono solo alcuni esempi di richieste che tutti i giorni mi arrivano tramite mail, social o portali dedicati al matrimonio.

Per questo ho deciso di scrivere questo post per cercare di fare un minimo di chiarezza, con questo non voglio essere ne polemico ne tantomeno offensivo con nessuno.

Ma veniamo al dunque:

Con quali criteri si richiede un preventivo per un servizio fotografico di cerimonia? … tramite passaparola, avendo già visto dei miei lavori, sono piaciuti i miei scatti o si cerca “solo” il prezzo migliore, e allora, si è veramente interessati al mio lavoro?

E’come inviare una mail al Ristorante chiedendo quanto si spende a mangiare, o ancora meglio richiedere all’Atelier quanto costa un abito da sposa, credo che sia normale andare a parlare di persona e toccare con mano gli abiti disponibili e magari fare delle prove, dato che deve essere l’abito del vostro giorno.

Tanto più che nel mio lavoro oltre al fattore “stile personale“, ci sono moltissime varianti, tutte altamente modificabili! per questo…

concludendo…

si, è giusto fare una richiesta “preventiva”  via mail o meglio se telefonica ma solo per poter fissare un incontro presso il mio studio per poterne parlare, vedere e toccare con mano i lavori che vi posso fare, e poter avere un preventivo personalizzato in base alle vostre esigenze.

E ricordate tre cose,

del giorno del Vostro Matrimonio l’unico ricordo che rimarrà saranno le Fotografie, durante la cerimonia considerate che le foto clou, non sono ripetibili non c’é una seconda opportunità e vi assicuro, che quando aprirete l’album la prima volta, vedrete particolari, persone e dettagli che quel giorno magari non avevate visto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: