Boudoir Photograpy

Tempo fa con Romina abbiamo deciso di passare un pomeriggio insieme per scattare  in stile Boudoir. Così sono andato direttamente a casa sua, dopo ever scelto l’intimo da indossare, abbiamo incominciato a scattare, come location ho sfruttato camera sua.

Romy B_100717_0051

Romy B_100717_0019

Approfitto di questo post per poter spiegare in cosa consiste la fotografia di Boudoir. In Italia, la fotografia di Boudoir è stata conosciuta soltanto in questi ultimi anni, ma era già molto popolare in Francia, Inghilterra e America, come regalo da parte di lei per il suo uomo.

Romy B_100717_0010

Romy B_100717_0013

E’ una fotografia che se, realizzata da un fotografo professionista esperto, riesce a mettere in risalto il lato più sexy di ogni donna. Con questo tipo di fotografia si entra in intimità con il soggetto, bisogna riuscire a creare un’atmosfera confortevole per la modella e riuscire a guadagnarsi la sua fiducia.

Romy B_100717_0089

Romy B_100717_0067

La Fotografia Boudoir si rivolge a tutte quelle donne che desiderano fare un regalo personale al proprio compagno, fidanzato, marito o, semplicemente, farsi un regalo per compiacere se stesse.

Romy B_100717_0104

Romy B_100717_0102

Non è una fotografia volgare, lo stile è molto importante in questo tipo di servizio, così come la scelta dell’abbigliamento (se c’è), a gli accessori, dal trucco alla pettinatura dei capelli.

Romy B_100717_0137

Romy B_100717_0152

Naturalmente con la simpatia di Romina non sono mancate le occasioni per poter ridere, come si vede anche dalle foto.

 

Annunci

Un pomeriggio con Elena

Elena G_020717_0013

Sì, con Elena dopo tanto tempo ci siamo ritrovati, lei mi ha contattato per poter realizzare un progetto che aveva in mente, così in una calda domenica di luglio ci siamo trovati e abbiamo passato un bel pomeriggio insieme. 

Elena G_020717_0020Elena G_020717_0010Mentre erravamo in macchina per trovare la location mi ha spiegato quello che voleva realizzare, così ci siamo ritrovati nel borgo di Vicopisano a scattare in stile “street Photography” con Elena che si è calata nella parte di una turista in giro per i vicoli tipici toscani.

Elena G_020717_0024Elena G_020717_0033Elena G_020717_0039Elena G_020717_0043Elena G_020717_0049Elena G_020717_0059Poi abbiamo cambiato location, e visto che era l’ora giusta, ci siamo fatti un aperitivo con un buon vino bianco fruttato, così io ho approfittato per fotografare Elena anche in questa situazione.

Elena G_020717_0169Elena G_020717_0182Elena G_020717_0198Elena G_020717_0208.jpgElena G_020717_0200Elena G_020717_0213Elena G_020717_0217

Anche con Elena ci siamo promessi di ritrovarci per poter scattare di nuovo insieme, questa volta, magari in una location al chiuso.

Il matrimonio di Alice e Simone

A&S_170617_0087

Alice e Simone si sono sposati un sabato mattina di Giugno nella chiesa di San Romano.

A&S_170617_0004A&S_170617_0053

Sono partito, come al solito, dai preparativi di Alice, sono andato a casa sua e ho fotografato mentre la truccavano e gli sistemavano l’acconciatura, poi è stata vestita, foto canonica per lo scambio del mazzolino con la suocera, e dopo sono andato in chiesa a fare l’entrata di Simone, poi ho aspettato l’arrivo di Alice.

A&S_170617_0149A&S_170617_0168A&S_170617_0386.jpgA&S_170617_0192

Dopo la cerimonia ci  siamo diretti verso il ristorante Al Lago, con gli sposi ci siamo fermati quando abbiamo visto un campo di grano appena tagliato dove c’erano ancora le rotoballe, così abbiamo approfittato per fare due scatti veloci.

A&S_170617_0215A&S_170617_0474A&S_170617_0248A&S_170617_0263A&S_170617_0307

Arrivati al ristorante abbiamo fatto il giro del lago approfittando per fare altri scatti, poi ho accompagnato gli sposi in sala, e son tornato in negozio per stampare un centinaio di foto da attaccare a dei cartoncini da dare agli invitati come segno di ringraziamento.

A&S_170617_0675A&S_170617_0699A&S_170617_0708A&S_170617_0792

Quando sono tornato al ristorante erano già al secondo, così ho aspettato la torta e fare gli ultimi scatti.

A fotografare Denise

Denise G_040617_0188

Anche con Denise siamo “amici” da tempo su Facebook, tempo fa ci siamo scambiati i numeri di cellulare e abbiamo pianificato un pomeriggio per scattare insieme.

Così domenica pomeriggio ci siamo dati appuntamento a circa metà strada, dato che lei è di Lucca, abbiamo scelto di incontrarci all’uscita di Altopascio. Dopo esserci salutati, siamo andati in cerca di locations che ci potessero piacere.

Denise G_040617_0373Denise G_040617_0050Denise G_040617_0015Denise G_040617_0093Denise G_040617_0097Denise G_040617_0136

Come prima location abbiamo trovato quello che rimane di un inceneritore dove abbiamo scattato il primo set, che ci è servito per rompere il ghiaccio e conoscersi meglio, dopo siamo andati in aperta campagna, dove con Denise abbiamo incominciato a trovare il giusto feeling.

Denise G_040617_0152Denise G_040617_0176Denise G_040617_0252Denise G_040617_0284Denise G_040617_0511

Poi abbiamo trovato un rudere di una casa immerso nel verde e per ultimo abbiamo sfruttato la zona industriale di Altopascio.

Denise G_040617_0553Denise G_040617_0628Denise G_040617_0646Dopo ho accompagnato Denise alla sua macchina, ci siamo salutati, con la promessa di scattare di nuovo insieme.

Di nuovo a scattare con Deia

Deia A_080517_0162

Si con Deia avevamo già scattato insieme circa un anno fa in esterni nella meravigliosa location de Il teatro del silenzio, visibile a questo link.

deia 003-2

Questa volta abbiamo deciso di scattare in interni, così dopo aver pianificato la cosa ci siamo trovati nel mio studio e abbiamo incominciato a scattare tanto per riprendere confidenza tra noi.

deia 004-2

Deia mi si è presentata con i capelli color fuxia, così siamo partiti subito con dei pantaloncini blu elettrico e un top rosso tipo American Style.

deia 001-2

Deia 002-2

Deia A_080517_0165-2

Deia A_080517_0093-2

deia 000-2

 

1000 Miglia a San Miniato

Schermata 2017-05-21 alle 17.49.17

Quest’anno la 90^ edizione della storica competizione della Mille Miglia (Brescia -Roma-Brescia di circa 1700 chilometri) è passata da San Miniato, più precisamente nella tappa più lunga, la terza, che va da Roma a Parma, passando da Siena, Monteriggioni, San Miniato, e Montecatini proseguendo verso il Passo dell’Abetone per arrivare in serata a Parma.

Millemiglia_200517_0081-2

Così sabato sono andato a fotografare questa magnifica sfilata di auto d’epoca di prestigio. Sfrecciando tra le strade della cittadina, con una breve sosta in Piazza della Repubblica dove c’era il punto di controllo timbro, a fine mattinata sono arrivate le prime vetture del Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge con dei modelli eccezionali. Finito questo primo passaggio è stata la volta del Ferrari Tribute to Mille Miglia con auto di altissimo livello.

Millemiglia_200517_0004Millemiglia_200517_0024Millemiglia_200517_0029Millemiglia_200517_0049Millemiglia_200517_0045Millemiglia_200517_0055Millemiglia_200517_0068Millemiglia_200517_0071

Nel primo pomeriggio invece è arrivata la vera e propria carovana delle auto storiche, circa 450 splendidi esemplari di autovetture d’epoca, condotte da equipaggi arrivati da decine di Paesi diversi, per rappresentare il più prestigioso museo viaggiante del mondo.

Millemiglia_200517_0079Millemiglia_200517_0080-2Millemiglia_200517_0098Millemiglia_200517_0116Millemiglia_200517_0090Millemiglia_200517_0121Millemiglia_200517_0124Millemiglia_200517_0135Millemiglia_200517_0138Millemiglia_200517_0153Millemiglia_200517_0168Millemiglia_200517_0171Millemiglia_200517_0176Millemiglia_200517_0177Millemiglia_200517_0180Millemiglia_200517_0188Millemiglia_200517_0198Millemiglia_200517_0199Millemiglia_200517_0202Millemiglia_200517_0203Millemiglia_200517_0204Millemiglia_200517_0208Millemiglia_200517_0246Millemiglia_200517_0249Millemiglia_200517_0255Millemiglia_200517_0265Millemiglia_200517_0274Millemiglia_200517_0287Millemiglia_200517_0302Millemiglia_200517_0324-2Millemiglia_200517_0341Millemiglia_200517_0349Millemiglia_200517_0354Millemiglia_200517_0456Millemiglia_200517_0459Millemiglia_200517_0514Millemiglia_200517_0524

Un sentito ringraziamento all’amico Bruno Tamburini e Mario Morelli, per averci messo anima e corpo nell’organizzare tutto questo. Ringraziamenti dovuti al sindaco Vittorio Gabbanini, l’assessore Giacomo Gozzini e Delio Fiordispina, presidente di San Miniato Promozione, non per ultimo un ringraziamento per il  buon lavoro svolto dalla Protezione Civile e il corpo della Polizia Municipale per aver fatto si che tutto filasse liscio.

Canon Canonet QL 17

canonet_180417_0019

Trovata su uno scaffale con la scatola ancora da aprire, questa era una delle compatte a pellicola di Canon con mirino a telemetro, ancora costruita tutta in metallo e con le ottiche in vetro, questo si percepisce dal suo perso appena la si prende in mano.

canonet_180417_0012

canonet_180417_0009

Che già dalla sigla faceva presumere che era di qualità, dove il 17 era sinonimo di un obiettivo luminoso infatti montava il 40mm f1.7

canonet_190417_0008

Mentre QL stava per Quick Loading ovvero un sistema di caricamento veloce e sicuro della pellicola, dato che hai tempi era il primo problema, quello di essere sicuri di aver agganciato la pellicola.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: