Di nuovo con Chidima

Chidima U_0050

Si con Chidima (si scrive Chidima , ma si pronuncia Cidima) avevamo già scattato insieme tempo fa, poi siamo sempre rimasti in contatto tramite i vari social, così l’altra settimana ci siamo sentiti e abbiamo deciso di organizzarci per scattare nuove foto, questa volta in esterni.

Chidima U_0011Chidima U_0015

Sono passato a prenderla e siamo andati in cerca di location abbastanza tranquille. Abbiamo iniziato da un semplice cavalcavia, poi un campo in aperta campagna per poter sfruttare il verde primaverile, dopo siamo passati a un sottopassaggio abbastanza nuovo della linea ferroviaria e per ultimo abbiamo fatto due scatti in stazione, dato che la dovevo riaccompagnare a prendere il treno.

Chidima U_0108Chidima U_0111Chidima U_0140Chidima U_0161Chidima U_0068Chidima U_0082Chidima U_0183Chidima U_0198Chidima U_0250Chidima U_0251Chidima U_0297Chidima U_0314Chidima U_0326

Lunedì ho scattato con Chidima

chidima-u_051216_0180-2

Tempo fa Matteo è passato a trovarmi per chiedermi informazioni per fare un servizio fotografico alla sua amica Chidima, così dopo averci parlato ho contattato direttamente lei per organizzarci e decidere il giorno per scattare.

Lunedì ci siamo trovati in studio e abbiamo passato un pomeriggio insieme. Siamo partiti con alcuni scatti semplici, tanto per entrare in sintonia, anche se con Chidima ci siamo trovati subito bene.

Senza titolo-1-2.jpg

Chidima U_051216_0202-2.jpg

senza-titolo-2-2

chidima-u_051216_0249-2

senza-titolo-3-2

chidima-u_051216_180-2

Avevo in mente un paio di “situazioni”, la prima è stata quella di avvolgere Chidima con la pellicola trasparente, abbiamo fatto un po’ di scatti ma non siamo rimasti soddisfatti, così Matteo mi ha suggerito di scattare mentre lei cercava di togliersi la pellicola, e in effetti  ne sono venuti fuori un paio di scatti interessanti.

Senza titolo-4-2.jpg

La seconda situazione è stata quella di cercare di “stampare” impronte bianche di farina delle mani sul corpo di Chidima, creando questo “contrasto” tra la carnagione scura e vellutata di lei e le impronte bianche delle mani. 

Senza titolo-5-2.jpg

Chidima U_051216_0311-2.jpg

Abbiamo, passato un bel pomeriggio, ridendo e scherzando questa credo che sia la prima cosa che si deve riuscire ad ottenere per poter realizzare un buon servizio fotografico, con Chidima magari ci rivedremo per un nuovo progetto.

con Chiara non ho scattato

pnat_002

Questo Post è solo a titolo informativo, anni fa ne feci uno simile, ma visto che ogni tanto mi capitano queste cose, ho deciso di farne uno nuovo.

Chiara, (ho messo un nome fittizio per rispetto della sua privacy), mi ha contattato tramite social, chiedendomi informazioni per potersi fare un Book Fotografico

Dopo qualche giorno ci siamo sentiti così abbiamo deciso i giorni che potevano essere liberi per entrambi, poi, sempre tramite FaceBook o WhatsApp abbiamo finito di pianificare la nostra  sessione fotografica, definendo sia la location, che dato la stagione sarà in studio, sia cosa dovrà portare come outfit…

OK, appuntamento a Domenica pomeriggio ore 16:00…

Con quasi un ora di ritardo, (questo non è buon segno, sia per mancanza di rispetto altrui, sia per il poco interesse che ha dimostrato di avere per questo shooting), arriva accompagnata da un amica, che, tra l’altro lei si è dimostrata gentile e ha capito la situazione, mentre Chiara voleva fosse presente anche l’amica, io le spiego tranquillamente, che specialmente, quando la persona da ritrarre non è una “modella professionista”, preferisco lavorare da solo con lei, in primo luogo per dare il giusto tempo alla persona di prendere confidenza con la fotocamera e poi poter instaurare un buon rapporto lavorativo di “fiducia reciproca” tra fotografo e soggetto, per cercare di evitare al massimo situazioni di distrazione, disagio o imbarazzo, per questo preferisco scattare da solo, tanto più che per Chiara è la prima volta che posa davanti ad un obiettivo.

profile-ok

Così ho decido di non scattare, sia per il rispetto mancato che per la poca fiducia nei miei confronti.shilouette-ok

Preferisco perdere un lavoro prima di rischiare di realizzare un Book mediocre, sarebbe controproducente sia per me che per la ragazza che non sarebbe soddisfatta delle proprie fotografie.

Domenica con Ana

Dopo un po’ di tempo che non ci vedevamo, con Ana abbiamo deciso di trovarci domenica sia per passare un pomeriggio insieme, sia per scattare qualche foto nuova.

Sono passato a prenderla a casa e dato che la stagione non ci ha permesso di scattare in esterni abbiamo deciso di andare in studio,  dopo avere riscaldato l’ambiente abbiamo incominciato a fare qualche scatto, per l’occasione ho provato l’illuminazione a Led, essendo una fonte di illuminazione continua mi ha permesso ci scattare in sequenza senza dover aspettare i tempi di  ricarica del condensatore del flash.

senza-titolo-1-2

ana-m_061116_0139-2

senza-titolo-3-2

ana-m_061116_0106-2

ana-m_061116_0161-2

ana-m_061116_0152-2

ana-m_061116_0170-2

ana-m_061116_0174-2

ana-m_061116_0198-2

ana-m_061116_0222-2

Dopo aver fatto una prima sessione con questo tipo di illuminazione, son voluto ritornare alle origini, preparando un set con luce flash a due punti d’illuminazione , una luce primaria e una d’effetto, set semplice ma sempre efficace.

senza-titolo-2-2

Una domenica con Samantha

samantha-f_250916_0230

Samantha mi ha contattato su Facebook per chiedermi informazioni su come si svolge una sessione fotografica, dopo che gli ho spiegato come funziona, abbiamo deciso di trovarci una domenica pomeriggio per scattare insieme.

Mentre lei ha pensato a gli outfit io ho cercato la location, ho chiamato il mio amico Francesco per sentire se potevo andare al suo agriturismo Villa Moriolo, mi ha subito risposto che era ben contento di ospitarci, così ho contattato Federico per mettermi d’accordo su gli orari.

Con Samantha ci siamo trovati davanti al mio studio e siamo andati a Villa Moriolo dove ci aspettava Federico che da prima ci ha fatto visitare tutta la struttura e poi ha indicato un bagno dove Samantha si poteva truccare e cambiare.

Abbiamo iniziato con i costumi a bordo piscina, sfruttando la luce del sole prima che tramontasse, per poi passare all’intimo e per ultimo a indossare un paio di vestiti.

samantha-f_250916_0017

samantha-f_250916_0088

samantha-f_250916_0098

samantha-f_250916_0127

samantha-f_250916_0201

samantha-f_250916_0408

samantha-f_250916_0291

samantha-f_250916_0292

samantha-f_250916_0299

samantha-f_250916_0303

samantha-f_250916_0343

 

samantha-f_250916_0440

samantha-f_250916_0454

samantha-f_250916_0487

samantha-f_250916_0500

Ringrazio Federico che si è reso disponibile e ha fatto il possibile perché tutto filasse liscio, ringrazio anche Francesco per averci messo a disposizione tutto l’ambiente, prometto fin da ora di tornare a trovarli per i prossimi shooting.

La prima volta con Giulia

giulia-d_050916_0198

Giulia è una ragazza che ho conusciuto tempo fa, ogni tanto ci sentiamo su Facebook, così nei giorni scorsi ho visto passare una sua foto e mi è venuta in mente, ci siamo sentiti e abbiamo deciso di scattare insieme per un “test conoscitivo”.

Son passato a prenderla a casa e siamo andati a scattare al Castello di Cozzile, dove se si trova una giornata limpida possiamo ammirare tutta la Val di nievole fino a tutta la Val d’Arno, uno spettacolo niente male.

Abbiamo incominciato a scattare ma Giulia mi ha confidato fin da subito che doveva prendere un po’ di confidenza dato che era on po di tempo che non era abituata a posare davanti ad un obiettivo.

Dopo i primi scatti ha incominciato ad entrare nella parte, così abbiamo deciso di trovarci di nuovo, magari in studio per fare altri scatti.

Questi sono solo alcuni scatti giudicate voi…

giulia-d_050916_0007

giulia-d_050916_0027_pp

giulia-d_050916_0115

giulia-d_050916_0120

giulia-d_050916_0128

 

giulia-d_050916_0161

giulia-d_050916_0194

giulia-d_050916_0095

giulia-d_050916_0102

 

 

Un giorno con Lukìa

Lucia B_070816_0529-2

Una delle prime domeniche di agosto ci siamo ritrovati con Lucia per scattare di nuovo insieme. Appuntamento alla stazione alle 9 e 34, son passato a prenderla e siamo andati in location, più precisamente in un bosco vicino a San Miniato. Abbiamo incominciato a scattare e siamo entrati subito in sintonia, anche perché avevamo già scattato insieme, tipo in questa occasione.

Abbiamo sfruttato due location diverse, presi dalla foga di scattare siamo arrivati lunghi per l’orario del treno di ritorno, arrivando in stazione quando il treno partiva, così Lucia ha telefonato a casa per dire che tornava nel pomeriggio.

Lucia B_070816_0226-2

Lucia B_070816_0278-2

Lucia B_070816_0120-2-2

Così con tranquillità siamo andati in studio e abbiamo preparato gli outfit per dopo, poi ci siamo fatti un aperitivo con un Ferrari Perlè e siamo andati a mangiate un primo da Rina, lei uno spaghetto alle vongole veraci, e io una “Vesuviana” spaghetti con gamberetti, pomodorini freschi e un po’ di peperoncino. Poi siamo tornati in studio a scattare, abbiamo avuto anche il tempo di visionare gli scatti per una prima scelta.

Senza titolo-7-2

Senza titolo-0-2

Senza titolo-5-2

Senza titolo-8-2

Senza titolo-6-2

Ho riportato Lucia in stazione a prendere il treno delle 18 e 24, questa volta siamo andati con un po di anticipo , per avere il tempo di fare il biglietto . Abbiamo deciso di mantenerci in contatto per poter scattare di nuovo insieme per progetti futuri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: