Lunedì ho scattato con Rebecca

Con Rebecca ci eravamo conosciuti tempo fa, poi ci siamo sentiti su Whazapp e abbiamo deciso di organizzarci per scattare insieme.

In questa occasione ho avuto la possibilità di provare la Fuji XT3 con un ottica eccezionale, il 56 mm f 1.2 (che rapportato al full frame corrisponde circa ad un 85mm  F1.2 )

Rebecca F_260819_0028

Ci siamo trovati davanti al mio studio e siamo partiti per la prima location, il Bacino Remiero di Roffia, come inizio non è stato dei migliori dato che ha incominciato a piovere…

Rebecca F_260819_0041

Non ci siamo persi d”animo e abbiamo incominciato a scattare, Rebecca è subito entrata nella parte, e si è resa subito disponibile ad assumere delle pose niente male .

Rebecca F_260819_0060

Dopo aver fatto un po’ di scatti e un paio di cambi di costume, abbiamo deciso di cambiare location, così ci siamo avviati alla macchina e abbiamo raggiunto Canneto, il paese “fantasma”

Rebecca F_260819_0115Rebecca F_260819_0119Rebecca F_260819_0125

Doveva essere una location “tranquilla” ma quando siamo arrivati abbiamo trovato degli operai a lavoro, per questo, Rebecca si è trovata un pochino in imbarazzo, comunque  abbiamo continuato a scattare.

Rebecca F_260819_0198Rebecca F_260819_0220Rebecca F_260819_0239

Devo fare i miei complimenti a Rebecca per come si è comportata, dato che è stata una delle prime volta che si trovava a posare davanti ad un obiettivo.

Rebecca F_260819_0276Rebecca F_260819_0283Rebecca F_260819_0285

Per questo abbiamo deciso di scattare di nuovo insieme magari in un a location diversa.

Il pancione di Michela

Con Michela e Fabio era da tempo che avevamo deciso di scattare in occasione del suo pancione, nel periodo della sua gravidanza, così in un pomeriggio dei primi giorni di settembre ci siamo trovati e siamo partiti, anche se la stagione non prometteva niente di buono dato che c’era un temporale in arrivo.

M&F_020919_0014M&F_020919_0015M&F_020919_0031

Meta, il bacino remiero di Roffia, una volta arrivati sul posto, dato che pioveva, abbiamo aspettato il momento buono per uscire dalla macchina e siamo andati sul pontile, dove  sotto una fitta pioggerellina, abbiamo incominciato a scattare, poi, per un momento, abbiamo avuto la fortuna che fosse uscito l’arcobaleno, così ho approfittato per scattare delle fotografie inripetibili.

M&F_020919_0129M&F_020919_0082M&F_020919_0105

Dopodichè abbiamo deciso di cambiare location, siamo andati tra le colline Sanminiatesi di San Quintino, e ci siamo immersi tra i filari delle vigne avvolti in una luce spettacolare.

M&F_020919_0274M&F_020919_0287M&F_020919_0300

Fabio in alcune situazioni mi ha dato una mano a gestire la luce con dei pannelli riflettenti, per ammorbidire le ombre dei controluce.

M&F_020919_0188M&F_020919_0198M&F_020919_0181

La prima volta con Andreea

Andrea O_130819_0150

Con Andeea ci siamo contattati su i social e abbiamo deciso di trovarci per scattare insieme.

Così un martedì pomeriggio di metà Agosto lei è venuta al mio studio e siamo partiti per scattare in esterni.

Andrea O_130819_0081Andrea O_130819_0087Andrea O_130819_0182Andrea O_130819_0184Andrea O_130819_0190

Ho trovato una location niente male dove lei si è trovata subito suo agio , così abbiamo scattato in varie situazioni di illuminazione

Andrea O_130819_0054Andrea O_130819_0138Andrea O_130819_0146Andrea O_130819_0171Andrea O_130819_0172

Con Andrea abbiamo deciso di scattare di nuovo insieme prossimamente

Fotografare i Bambini

Bianca B_190718_0027

Mi capita spesso di fototografare i bambini, normalmente sono genitori già clienti che magari gli ho fatto  il servizio fotografico per il loro matrimonio o magari tempo fa hanno fatto fatto il servizio fotografico per il pancione, così poi proseguono il “percorso” durante la crescita della loro prole.

D&F_160719_0056

Dalle foto del matrimonio, a quelle del pancione per passare alle foto dei primi giorni di vita, poi a quelle dove sta seduto e poi dopo quando è più grande questa è un po’ la “logica” da seguire per documentare la crescita del bambino. Il compito del “Personal Photograper” è di documentare fotograficamente la crescita della famiglia, dalle fotografie di fidanzamento a quelle dei figli.

Qui di seguito potrete vedere una scaletta di alcuni scatti di esempio

Caterina +_240518_0163Anna G_220618_0272E&L_310817_0017Anna G_220618_0263Leandro M_130919_0034Giulia F_050919_0110Giulia F_050919_0142C&L_290417_0050Cesare F_221117_0034

Deia 2019

A volte andare in Mountain Bike è utile anche per scovare delle nuove location inusuali niente male, tempo fa ne ho trovata una abbastanza appartata e tranquilla.Deia A_050819_0004Così appena mi è capitata l’occasione l’ho subito sfruttata, ci sono andato con Deia un amica che avevo già fotografato tempo fa.

In un caldo pomeriggio di Agosto, ci siamo avventurati tra  l’erba alta  per raggiungere il posto, Deia mi ha fatto vedere cosa aveva portato, e abbiamo fatto una scelta di outfit.Deia A_050819_0005Deia A_050819_0006Deia A_050819_0007Deia A_050819_0008Deia A_050819_0011Deia A_050819_0019Deia A_050819_0037Deia A_050819_0044Deia A_050819_0234Deia A_050819_0236Deia A_050819_0069Deia A_050819_0090Deia A_050819_0133Deia A_050819_0149Deia A_050819_0165Deia A_050819_0214In questa situazione mi sono divertito con il mio cinquantino f 1:1.2 a sfruttare sia la luce riflessa che arrivava dall’esterno, sia sfruttare i tagli di luce radente che filtrava dai finestroni.

Elia e Maria Cristina

Con Elia ci conosciamo da tempo, così quando è arrivato il momento di scegliere il fotografo per il suo matrimonio è passato a trovarmi con Maria Cristina per scegliere e decidere il lavoro da fare per documentare la giornata della sua cerimonia.

Parlando, abbiamo deciso di sfruttare il servizio fotografico di Engagement Session per provare a fare il giro che si sarebbe fatto il giorno del matrimonio con un itinerario niente male: dal Santuario di San Romano al Teatro del silenzio, per poi  seguire la ferrovia di saline/Volterra fino ad arrivare a Castiglioncello.

E&MC_300717_0027E&MC_300717_0021E&MC_300717_0061E&MC_300717_0054E&MC_300717_0076E&MC_300717_0094

Per il giorno del suo matrimonio io sono andato a casa di Maria Cristina, mentre mio babbo ha seguito la vestizione di Elia, poi ci siamo trovati davanti la chiesa e abbiamo iniziato la cerimonia.

E&MC-004E&MC-018E&MC-029E&MC-040E&MC-045E&MC-061E&MC-062E&MC-066Usciti dalla chiesa, abbiamo lasciato gli invitati al ricevimento organizzato sotto i chioschi del santuario, e noi siamo partiti per l’itinerario stabilito tempo fa,  per arrivare a Castiglioncello.

E&MC-071E&MC-073E&MC-077E&MC-079E&MC-080E&MC-083E&MC-084E&MC-086E&MC-088E&MC-090E&MC-091

Siamo ripartiti alla volta di Villa Sonnino per raggiungere gli invitati e iniziare la cena e i festeggiamenti finali.

E&MC-097E&MC-098E&MC-100E&MC-104E&MC-106E&MC-107

 

Una Triumph Bonneville e una modellina… 

Un lunedì di fine luglio ci siamo organizzati per fare uno shooting in esterna. In questa situazione l’amico Danilo è stato il Direttore Artistico, per darmi una mano.

Dopo esserci trovati d’accordo con Marsida per il giorno e l’ora, ho chiamato il mio amico Iuri di Iron Pirate Garage per sentire se era possibile avere una moto delle sua per farci posare una ragazza, lui si è reso subito disponibile e ci ha messo a disposizione la sua Triuph Bonneville appena finita di customizare con pezzi originali difficili da trovare.

Con Danilo ci siamo organizzati per andare a prendere un generatore di corrente dal suo amico Carletto, per alimentare sia il ventilatore che i flash.

Marsida D_220719_0092

Avevamo appuntamento con Marsida davanti all’Estrò di San Miniato Basso per raggiungere la location del Ristorante Il Convio, dopo aver chiesto il permesso, Danilo ha dato le dritte dove posizionare la moto così ho incominciato a scattare.

Marsida D_220719_0133Marsida D_220719_0118Marsida D_220719_0122Marsida D_220719_0149Marsida D_220719_0159

In quel momento ho trovato una luce bellissima, che da qualsiasi punto di vista scattavo era bella e omogenea, così ho optato per scattare in luce naturale anziché con luce mista.

Marsida D_220719_0178Marsida D_220719_0200

Fatti i primi cambi di abito, con Marsida, abbiamo deciso di tagliare un paio di Jeans, dopo averli tagliati a pantaloncino, gleli ho fatti indossare e e con le forbici li ho modellati direttamente in dosso a lei.

Marsida D_220719_0310Marsida D_220719_0303Marsida D_220719_0342Marsida D_220719_0339

Così dopo i primi scatti con questo outfit, Danilo ha oliato Marsida e con lo spruzzino l’ha innaffiata di acqua, per creare l’effetto bagnato.

Per ultimo, per non farci mancare niente, abbiamo acceso due fumogeni per creare una situazione quasi surreale d’effetto.

Marsida D_220719_0446Marsida D_220719_0447Marsida D_220719_0448

Voglio ringraziare Iuri per averci messo a disposizione la sua moto personale, ringrazio Danilo per avermi dato una mano, Grazie anche a Marsida per aver posato da modellina. Grazie a tutti voi per la disponibilità

Prematrimonio di Giulia e Marco

Sabato ci siamo organizzati con Marco e Giulia per andata a scattare un po’ di foto per la loro “engagement session”.

001002003004005

Così siamo partiti alla ricerca di una “location” di campagna e ci siamo,ritrovati alla fattoria di Balconevisi, dove, dopo aver chiesto il permesso di poter fare qualche foto, abbiamo incominciato a scattare.

006007008009010011012

Ho chiesto a Giulia e Marco di fare un giro, tenersi per mano e di parlare tra di loro e non preoccuparsi della mia presenza.

013014015016017018019020

Devo dire che sono stati bravi, si sono messi a parlare tra di loro e si sono subito dimenticati che io fossi li, Complimenti !

Giro d’Italia 2019 

_XT30495

Quest’anno sono riuscito ad avere gli accrediti da fotografo di tappa per me e per il mio amico  Danilo, con la richiesta da parte di GoNews, alla cortese attenzione di RCS per coprire l’evento della seconda e terza tappa del Giro d’Italia, che arrivava a Fucecchio e ripartiva da Vinci.

_XT30144_XT30145

Così domenica nel primo pomeriggio siamo andati a Fucecchio, in zona quartiertappa,  a ritirare gli accrediti, le pettorine, gli adesivi da mettere sulla macchina e “Il Garibaldi”, e ci siamo messi ad aspettare l’arrivo della seconda tappa Bologna – Fucecchio.

_XT30151

Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio con Dario Ciaponi

_XT30219

Sempre Alessio Spinelli con Don Andrea Cristiani presidente del Movimento Shalom

_XT30225

Dopo aver fatto un giro tra la folla, siamo entrati in area arrivo, per fotografare la carovana e le “ombrelline” che rappresentavano, indossando, le maglie  Bianca (Classifica miglior giovane), Ciclamino (Classifica a punti), Rosa (Classifica generale) e Azzurra (Classifica GPM).

_XT30199_XT30200_XT30201_XT30202_XT30203_XT30196

Poi è arrivato il momento clou, dove ci hanno assegnato il posto per i fotografi, con tanto di “gerarchia” pettorine Rosse Fotografi Ufficiali delle Agenzie, pettorine Gialle, fotografi dei giornali ed in fine le pettorine Verdi per i fotografi di tappa, il tutto in on fazzoletto di asfalto a cinquanta metri dopo la linea del traguardo. In questo frangente son riuscito a tirar fuori delle buone immagini, considerando la situazione dove ero.

_XT30239_XT30249

_XT30253

Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe), con una volata imperiale, ha battuto sul traguardo di Fucecchio i velocisti Viviani e Ewan.

Subito dopo l’arrivo siamo andati sotto il palco delle premiazioni dove erano presenti le autorità:  il Presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, il Sindaco del comune di Fucecchio Alessio Spinelli,  la Vice sindaco Emma Donnini  il fondatore del Movimento Shalom Don Andrea Cristiani, Vittorio Adorni

_XT30281

Pascal Ackermann

_XT30301_XT30302_XT30316_XT30327_XT30353

_XT30370

Il Presidente del consiglio regionale Eugenio Giani premia con la maglia ciclamino

_XT30381_XT30393_XT30407_XT30421_XT30429_XT30442_XT30450

_XT30453

Pascal Ackermann riceve la targa “Tappa Bartali”, consegnata da Vittorio Adorni

_XT30463

Per questa occasione ho scattato con la Fuji XT -3 e il 24-85 f2.8,  pur essendo la prima volta che la usavo si è dimostrata intuitiva e all’altezza della situazione, specialmente per inviare direttamente i file in redazione a GoNews sfruttando l’App per iPhone per poter scrivere l’articolo quasi in tempo reale.

_XT30478_XT30564_XT30549_XT30554_XT30559_XT30575

Il giorno dopo, lunedì, siamo partiti alla volta di Vinci, per poter “documentare” l’atmosfera della terza tappa Vinci – Orbetello dove oltre allo spettacolo della carovana organizzato da Radio Rai 2 e con la presenza del Sindaco del Comune di Vinci Giuseppe Torchia.

_XT30476

_XT30587

Il Sindaco del Comune di Vinci Giuseppe Torchia

_XT30596_XT30609

Per l’occasione c’erano anche due ex ciclisti Paolo Bettini e Andrea Tafi, che sono stati intervistati sul palco.

_XT30612

Il “Trofeo Senza Fine”, la coppa che spetta al vincitore del Giro d’Italia

_XT30639

Paolo Bettini ex ciclista

_XT30652

Andrea Tafi ex ciclista

Abbiamo fotografato i ciclisti all’atto della firma, obbligatoria, prima della partenza e le squadre al completo.

_XT30670

Controlli su le biciclette da parte di un funzionario dell’ UCI

_XT30764

_XT30786

Elia Viviani all’atto della firma

_XT30795_XT30796_XT30923

_XT30940

Vincenzo Nibali soprannominato “Lo Scualo” alla firma (Bahrain – Merida)

_XT30959

La escuadra al completo Bahrain – Merida

_XT31044

La Maglia ciclamino Pascal Ackermann

_XT31049

La scuadra al completo Bora – Hansgrohe

_XT31072

Maglia Rosa Primo Roglic (Team Jumbo – Visma)

_XT31073

La squadra al completo Team Jumbo – Visma

Organizzandoci meglio si poteva anche fare la partenza, invece abbiamo seguito tutta la carovana retro corsa, e con Danilo abbiamo deciso di andare fino a Orbetello a documentare l’arrivo della seconda e ultima tappa Toscana.

_XT31104

Questa ala situazione che dimostra la calca dei fotografi “ammassati” a destra e a sinistra dopo la linea del traguardo

_XT31114_XT31117_XT31122_XT31123

 

_XT31124

Fernando Gaviria della UAE-Team Emirates ha vinto la terza tappa da Vinci a Orbetello. Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step)

Devo dire che è stata una bella esperienza, anche se essendo la prima volta ci è mancata un po’ di esperienza, ma ci siamo comunque divertiti anche con un po di stress da prestazione. Magari secondo da dove passa ci possiamo organizzare meglio per il Giro del 2020 .

 

Empower your business

001

Ogni due/tre volte l’anno son chiamato a partecipare a corsi di  formazione professionale sia per la gestione  del  negozio sia per quanto riguarda il mio lavoro di fotografo professionista.

002

Settimana scorsa sono andato a Rimini per passare due giornate di stage  professionale all’interno del’ Hotel Ambasciatori, alternando momenti di formazione impegnativi a quelli di puro relax.

003004

Approfittando della bella stagione mi son fatto delle camminate su bagnasciuga a piedi nudi.

005006007008009

La sera passeggiata lungomare, cena e per finire la giornata in bellezza  una birra al Rose & Crown

010

Fellinia, la celebre macchina fotografica della Ferrania che dalla fine degli anni quaranta caratterizza la rotatoria davanti al Grand Hotel e al Parco Fellini

011012013

Tutto questo è utile per apprendere sempre qualcosa di nuovo, confrontarsi con i colleghi e per poter ripartire carichi e pieni di nuovi stimoli.

Le cose belle non si fanno in fretta

piccioni tutti-2

E’ proprio vero che le cose belle non si fanno in fretta, come nel lavoro artigianale di un fotografo, dove prevale la passione.

Vi racconto di una domenica mattina di cinquanta anni fa circa, io avrò avuto 3/4 anni, mentre mia mamma aspettava di andare alla messa delle nove, mio babbo si accorse che due piccioni tubavano su di un tetto, così corse a prendere la macchina fotografica e in silenzio si avvicinò più possibile ai “soggetti”, erano circa le otto e mezza…

piccioni 01-2piccioni 02-2

Sei scatti in sequenza uno dietro l’altro! , si avete capito bene, sei scatti in sequenza e non 600 o 1000 come usa fare da “i fotografi” di oggi per poi andare a sceglierne sei.

piccioni 03-2piccioni 04-2

Sei scatti, aspettando, con pazienza e dedizione, che i soggetti si muovessero e assumessero posizioni significative.

piccioni 05-2piccioni 06-2

Andammo alla messa a San Pierino perché era l’ultima di mezzogiorno.

Scattati a mano libera con una PETRI FT obiettivo focale 180mm, pellicola diapositiva AGFA CT 18. Tuttora mio babbo è gelosissimo di questa sequenza, ai tempi, per lasciarla intera, sviluppò la pellicola senza montarla su i telaietti.

Nel 2005 ho scansionato sia la sequenza che fotogramma per fotogramma, per poterci fare un calendario pubblicitario per Foto Ottica Sgherri.

Ora sono esposti in bellavista all’interno del nostro negozio, nel formato 30×40 stampati su cibacrome.

Serena & Dario Sposi

Certo che il matrimonio di Serena e Dario è stato un po fuori dalle norme, bello nella sua semplicità.

Fin da quando sono venuti a fissare l’album del loro servizio fotografico, mi sono accorto che Serena preferiva un lavoro semplice e pulito, come si dice, senza tanti fronzoli.

S&D_230717_0018

Il giorno della cerimonia abbiamo iniziato dai preparativi di Serena, già dalla semplicità del mazzolino fatto solo di fiori “campestri” si notava la sobrietà di tutta la cerimonia.

S&D_230717_0038S&D_230717_0446S&D_230717_0462

Si sono sposati all’aperto su un prato a Santa Maria a Monte, serena è arrivata con il calesse portato da suo babbo Marco.

S&D_230717_0259S&D_230717_0264S&D_230717_0283S&D_230717_0300S&D_230717_0348S&D_230717_0179

Finita la cerimonia siamo partiti alla volta di Lajatico per andare al ristorante, dato che eravamo in zona siamo passati anche dal “Teatro del Silenzio” per fare due scatti suggestivi.

S&D_230717_0392S&D_230717_0198S&D_230717_0401S&D_230717_0211per poi andare a finire il loro ricevimento al ristorante.

S&D_230717_0422

Pattini a Rotelle

 

In questi giorni ho rispolverato i miei vecchi pattini a rotelle, da non confonderli con quelli in linea, questi sono i Roller Quad.

Pattini_040219_0012

Negli anni 80 (80/83) facevo parte della squadra di pattinaggio su strada di San Miniato Basso, come allenatore avevo Moreno, oltre che essere un  bravo allenatore era una bravissima persona che ci ha insegnato ad essere sportivi e avere rispetto per gli altri, lo ricorderò sempre per quello che mi ha trasmesso.

Dopo aver pulito le piastre dei pattini e aver lucidato le scarpe, mi sono messo a cambiare tipo di rotelle, con l’apposito estrattore ho sfilato i cuscinetti dalle mitiche Kryptos, rotelle che al tempo fecero scalpore, erano un po pesanti, ma essendo in gomma abbastanza morbida attutivano le asperità dell’asfalto.

Pattini_040219_0007

Pattini_040219_0009

Poi dopo averli puliti, sgrassati e lubrificati con due gocce di CRC 6-66 Marine, li ho rimontati sul’altro treno di gomme.

Pattini_040219_0001

Pattini_040219_0004

Pattini_040219_0014

Pattini_040219_0018

Pattini_040219_0013

Pattini_040219_0010

Nei prossimi giorni, proverò a rimontarci sopra per fare un po di giri di pista, vediamo se sono “arrugginito” o sono ancora capace di pattinare 🙂 .

Il Matrimonio di Prisca e Marco

Sono partito per il matrimonio di Prisca e Marco, in direzione di Montecatini terme, per andare a casa di Marco e “documentare la sua vestizione.

p&m_270718_0004p&m_270718_0023

subito dopo sono andato a casa di Prisca per fotografarla durante il trucco e la vestizione.

p&m_270718_0062p&m_270718_0033p&m_270718_0072

Poi sono letteralmente “scappato” al  “Il Tettuccio” per anticipare il loro arrivo, li è stata celebrata la loro cerimonia,

p&m_270718_0147p&m_270718_0194p&m_270718_0198p&m_270718_0561

dopo aver scattato in giro per le terme,

p&m_270718_0309p&m_270718_0341p&m_270718_0348

siamo partiti alla volta di Villa Oliva a Lucca dove ho continuato a “documentare” il loro giorno di festa.

p&m_270718_0381p&m_270718_0390

A scattare di nuovo con Elena

Anche con Elena dopo un po’ di tempo che cercavamo un giorno per scattare insieme, finalmente ci siamo trovati un sabato in pausa pranzo, Elena ha portato anche il suo amico Guido.

Elena G_201018_0004

Io avevo trovato una location con piscina niente male, ma c’è stato un piccolissimo problema, l’abbiamo trovata chiusa, così siamo passati al piano bi, li ho portati per una strada di bosco, dove mi sono divertito a sfruttare il fuoco selettivo. Ma nel frattempo mi sono accorto che Elena aveva avuto un calo di euforia, (giustamente, da passare a posare a bordo piscina a ritrovarsi in mezzo ad un bosco non è proprio la solita cosa).

Elena G_201018_0105Elena G_201018_0122Elena G_201018_0025Elena G_201018_0039Elena G_201018_0090Elena G_201018_0046Elena G_201018_0052Elena G_201018_0068

Mi sono subito attivato per trovare qualcuno che avesse la piscina,  ho chiamato un mio amico ma non mi ha risposto, poi mi è venuto in mente l’agriturismo Villa di Moriolo dell’amico Francesco, così ci sono andato e fortunatamente ho trovato sua mamma che mi ha dato il permesso di andare in piscina, in extremis, ma siamo riusciti a scattare a bordo vasca.

Elena G_201018_0138Elena G_201018_0146Elena G_201018_0190Elena G_201018_0208Elena G_201018_0212Elena G_201018_0219

E’ sempre un piacere scattare con Elena, sempre disponibile e professionale, complimenti Elena ! Grazie a Francesco e sua mamma per la disponibilità.

Benedetta. Un nuovo soggetto per “Icone”

Tempo fa parlando con la mia amica Benedetta del mio progetto “Icone”, si è proposta  di “interpretare” per quanto possibile una situazione di Monica Bellucci ripresa in un paio di scatti apparentemente “rubati” mentre era a tavola con un piatto di spaghetti.

Benedetta mi ha portato un edizione di Vanity Fair Collection del 2015 Dove all’ interno c’è un articolo “Il cibo degli dei” dove tra altre “dive” c’è anche Monica Bellucci in una foto scattata nel 2003 per Vanity Fair.

Così ho incominciato a organizzare la sessione fotografica. Per la location ho chiesto all’amico Gilberto Rossi se era possibile scattare dentro al suo ristorante “Pepe Nero”,  Gilberto per questo progetto si è reso fin da subito disponibile, poi ho sentito Valentina per il trucco e parrucco quando poteva essere disponibile, dato che è in gravidanza, così abbiamo fissato per un lunedì pomeriggio.

Ci siamo trovati nel mio studio per i preparativi , per l’occasione ci ha raggiunti anche il mio amico Danilo che mi ha fatto da assistente scattando le foto di backstage con la mia Fuji X100F.

Benedetta Back._170918_0002Benedetta Back._170918_0003Benedetta Back._170918_0004

Poi siamo partiti per andare al ristorante Pepe Nero,  lì insieme a Gilberto ho cercato l’angolo giusto per realizzare gli scatti , mentre le ragazze si organizzavano ho chiesto a Gilberto di prepararmi un piatto di spaghetti al pomodoro, come da foto originale.

Benedetta Back._170918_0005Benedetta Back._170918_0007Benedetta Back._170918_0009Benedetta Back._170918_0014Benedetta Back._170918_0016Benedetta Back._170918_0021

Così ho incominciato a scattare, in questa occasione mi son portato dietro il mio MacBook Pro per visionare in diretta gli scatti. Danilo nella veste di aiutante/animatore ha ordinato una, anzi due bordolesi di vino rosso, giusta’appunto per “allentare” i freni inibitori di tutto lo staff.

Benedetta Back._170918_0020

Questi sono i risultati finali…

Senza titolo-1 copiaSenza titolo-2 copia

Ringrazio tutti Benedetta, Valentina, Danilo, per avermi permesso di realizzare questi scatti, in particolare ringrazio Gilberto Rossi che ci ha messo a disposizione il suo ristorante e si è adoperato per contribuire alla realizzazione de questo mio progetto

Di nuovo a scattare con Diana

Con Diana ci siamo sentiti tramite Facebook e abbiamo trovato una data per scattare di nuovo insieme dopo un po’ di tempo.

Diana G_090918_0008Diana G_090918_0255Diana G_090918_0098Diana G_090918_0386Diana l’avevo fotografata l’ultima volta a Gennaio del 2016 In studio, questa volta ho scelto una location in esterni, precisamente una ex fonderia dove c’ero già stato in altre occasioni con altre ragazze.

Diana G_090918_0058Diana G_090918_0072Diana G_090918_0417.jpgDiana G_090918_0354Così, domenica pomeriggio sono passato e prenderla e siamo partiti per scattare insieme. Dato che in questo posto c’ero già stato ho cercato di cambiare punto di ripresa.

Diana G_090918_0038Diana G_090918_0040Diana G_090918_0156Diana G_090918_0193Diana G_090918_0449Diana G_090918_0477

Soft Trash the Dress

Eh già, in un caldo pomeriggio di metà agosto ci siamo trovati con Prisca e Marco due miei sposi del 2018 per scattare insieme un “soft Trash the Dress” una sessione fotografica in esterni dopo il loro matrimonio in una “location” inusuale. Loro si sono portati dietro Virgo, uno dei loro cani corsi, una bestiolina da 60/70 Kg di stazza, questi sono alcuni scatti fatti in un boschetto nelle mie zone, buona visione.

P&M&V_240818_0006P&M&V_240818_0033P&M&V_240818_0096P&M&V_240818_0100P&M&V_240818_0093P&M&V_240818_0049P&M&V_240818_0054

 

Martina e Alessio

M&A_050817_0499

Sono partito da casa dei genitori di Martina per fotografare i suoi preparativi,  quando sono arrivato era ancora a farsi sistemare i capelli, poi gli hanno fatto la base per il trucco è così sono andati avanti con i capelli. Dopo è arrivato il momento della vestizione è stata aiutata dalla mamma e dalle amiche.

M&A_050817_0050M&A_050817_0058

Nel frattempo mio babbo è stato a fotografare la preparazione la vestizione di Alessio

M&A_050817_0257M&A_050817_0074M&A_050817_0265

Una volta saliti in macchina, siamo partiti per andare in chiesa, quella di  S.Angelo dove si è svolta la cerimonia del rito di matrimonio.

M&A_050817_0134M&A_050817_0356M&A_050817_0445

Usciti di chiesa, ci siamo diretti verso Villa Margherita a Quercianella, ma prima, con gli sposi, siamo passati dalla stupenda Terrazza Mascagni a Livorno per scattare un po di foto.

M&A_050817_0461M&A_050817_0218M&A_050817_0491M&A_050817_0234

Arrivati a Villa Margherita, dopo gli aperitivi abbiamo fatto una foto di groppo con tutti gli invitati, poi è iniziata la cena che si è conclusa con il taglio della torta.

M&A_050817_0535M&A_050817_0547M&A_050817_0549

 

 

 

Gente di’ Pinocchio

Senza titolo-1

Persone e personaggi di San Miniato Basso

Senza titolo-2

Quest’anno, dietro richiesta da parte del sindaco Vittorio Gabbanini, insieme a Filippo Lotti, abbiamo iniziato una nuova avventura fotografica. Filippo ha curato la mostra, mentre io ho fotografato i primi ventiquattro soggetti del Pinocchio, ovvero personaggi di San Miniato Basso.

Senza titolo-3

Quando Filippo mi ha proposto di essere il fotografo della prima edizione di “Gente di’ Pinocchio” non mi sono tirato indietro, anche se mi è costato un po di sacrificio, mi è piaciuta l’ idea di fotografare la gente del mio paese.

Senza titolo-4

E’ stato un reportage durato circa due mesi, dove sono “entrato” negli ambienti  lavorativi per scoprire e documentare i vari modi di lavoro di queste persone

Senza titolo-5

Questo è il primo anno di cinque, nei prossimi quattro anni cambieranno fotografi e saranno inseriti nuovi soggetti per un totale di 120, alla fine dei cinque anni il tutto si dovrebbe “chiudere” in un libro che rimarrà come parte della storia del nostro paese.

Senza titolo-6

Mille Miglia 2018

Mille Miglia logo18

Anche quest’anno, gli organizzatori a cui fa capo l’amico Bruno Tamburini sono riusciti a far passare da San Miniato la carovana della corsa più bella del mondo, la 1000 Miglia.

Anche se la manifestazione si è svolta un venerdì pomeriggio, più precisamente il 17 Maggio, ha attirato ugualmente tanto pubblico.

MilleMiglia_180518_0017MilleMiglia_180518_0009MilleMiglia_180518_0015MilleMiglia_180518_0004MilleMiglia_180518_0001MilleMiglia_180518_0016MilleMiglia_180518_0060MilleMiglia_180518_0073Mi sono preso un pomeriggio di svago cercando di “documentare” l’aria di festa che trasmette questa meravigliosa Kermesse.

MilleMiglia_180518_0085MilleMiglia_180518_0090MilleMiglia_180518_0150MilleMiglia_180518_0162MilleMiglia_180518_0176MilleMiglia_180518_0217MilleMiglia_180518_0262MilleMiglia_180518_0425MilleMiglia_180518_0272Presenti tra gli altri il Sindaco Vittorio Gabbanini, l’assessore Giacomo Gozzini, tra gli organizzatori Bruno Tamburini, Sabatino Calvani, Dr. Stefano Piccolo e non per ultimo un “dinamico” Daniel Buralli che ha presentato tutta la manifestazione supportato (nel riconoscere le auto) da Gigi Gado.

MilleMiglia_180518_0278MilleMiglia_180518_0294Tra i vip tanto attesi di quest’anno, il cantante fiorentino Piero Pelù a bordo della sua Alfa Romeo Giulietta Sprint con il numero 333

MilleMiglia_180518_0355MilleMiglia_180518_0483MilleMiglia_180518_0350MilleMiglia_180518_0346MilleMiglia_180518_0376MilleMiglia_180518_0400

L’Importanza della Fotografia

50° Genovini_010518_0071

Per il I° Maggio sono stato chiamato dall’amica Cristina a documentare il 50^ Anniversario di attività dello storico “Ristorante Genovini” aperto nel 1968 da suo babbo Dino, ed ora gestito da lei e suo fratello.

Devo dire che è riuscita una bella festa con tanta affluenza di persone di ogni età, proprio perché in cinquanta anni ce ne sono passati di clienti a mangiare.  Complimenti  per la buona riuscita e auguri per gli anni a venire.

Ma voglio sfruttare questa occasione per parlare dell’importanza della Fotografia, visto che appena sono arrivato stavano sistemando un cartellone (tra l’altro gli avevano dato la forma architettonica dello stesso ristorante) dove erano esposte vecchie fotografie sia in bianco nero che a colori. 

Man mano che la serata entrava nel vivo, tra uno stuzzichino e l’altro, le persone facevano capannello davanti al tavolo dove erano esposte fotografie dai colori ingialliti dal tempo che ritraevano bambini di quei tempi che oggi sono quarantenni.

50° Genovini_010518_0007

50° Genovini_010518_0169

50° Genovini_010518_0087Ecco a cosa serve la Fotografia stampata,  a conservare ricordi, ricordi di qualsiasi genere. Fino a quando non è arrivata la “fotografia digitale”, nelle nostre case ci sono sempre stati cassetti o scatole dove erano custodite vecchie fotografie scattate in negativo e stampate, magari su carta baritata, ritraenti i nostri nonni o addirittura bisnonni, o eventi, compleanni e momenti di convivialità.

Purtroppo, e lo dico a malincuore, in questi ultimi anni avremo un ” vuoto di memoria fotografica” non indifferente, dovuto al cattivo uso della Fotografia,  abituati a fare  miliardi di scatti  “virtuali” , con i nostri cellulari iper tecnologici, che servono solo nell’immediato per darli in pasto ai social network e poi un minuto dopo già dimenticati rimarranno “chiusi” dentro le memorie di cellulari che nel frattempo sono diventati obsoleti e vecchi  da buttare e sostituire con il modello di ultima generazione , e così le nostre fotografie andranno perse ancor prima di essere stampate e  viste tra le nostre mani.

50° Genovini_010518_0089

50° Genovini_010518_0166

Quindi vi inviterei a fare mente locale, e magari dei cento scatti fatti durante il compleanno di vostro figlio provare a fare una scelta e stamparne 15/20 fotografie  su carta fotografica in modo da conservare nel tempo in modo sicuro quel momento, cosi che i nostri nipoti aprendo i cassetti o una vecchia scatola da scarpe potranno trovare ancora dei Ricordi.

50° Genovini_010518_0088

50° Genovini_010518_0171

Nemo Nessuno escluso

Helga C_250118_0033

L’amica Helga, tempo fa, mi ha contattato chiedendomi se ero disponibile a realizzare una sessione fotografica durante le riprese per una puntata di “Nemo nessuno escluso” trasmissione del venerdì in prima serata su Rai2, con Enrico Lucci e Valentina Petrini, così ci siamo organizzati per scattare un giovedì pomeriggio.

Helga C_250118_0026Helga C_250118_0031Senza titolo-1-2

È arrivata Helga accompagnata dall’amica Cristiana, con a seguito la troupe di Rai2 e il conduttore di Nemo nessuno escluso, Enrico Lucci per poter girare qualche immagine e per fare una breve intervista durante la sessione fotografica.

Questi sono alcuni scatti che ho realizzato durante la sessione mentre Enrico Lucci cercava di intervistarmi con le sue domande a bruciapelo.

Senza titolo-2-2Helga C_250118_0092Senza titolo-3-2Senza titolo-5-2Helga C_250118_0093Senza titolo-4-2

Questo è il link di Nemo su Rai Play dove potrete vedere tutta la puntata di Venerdì 4 Maggio, anche se la parte che ci interessa inizia dal minuto 1:58:00 circa, e per quanto riguarda le riprese durante gli scatti che faccio a Helga iniziano al minuto  2:03:00 .

Un nuovo soggetto per “Icone”

Dal mio progetto aperto “Icone” dove cerco di trovare persone che assomiglino anche vagamente ad attori, attrici o cantanti, insomma, somiglianze a personaggi dello spettacolo, questa è volta di Cristiana nei panni di Sabrina Ferilli.

Già da tempo insieme a Cristiana avevamo cercato e scaricato 3/4 foto di Sabrina Ferilli per prenderci spunto, poi in studio, ho cercato di riprodurre la location più veritiera possibile, sia come tipo di illuminazione sia la scenografia. Cristiana invece ha cercato i vestiti simili a quelli di Sabrina, ha perfino copiato il suo trucco e modificato la capigliatura per renderla simile all’attrice.

Cristiana arrivata nel mio studio insieme all’amica Helga la quale ci ha aiutato sia nel trucco che nel outfit di Cristiana, tra l’altro, è riuscita a fare anche un po’ di scatti di backstage durante la sessione fotografica.

Questi sono gli scatti che ne son venuti fuori, buona visione…

titolo-7-2

titolo-6-2

titolo-5

Cri sabri OK-2

sabrina15

Cristiana B_210118_0038

titolo-1-2

titolo-3

titolo-2-2

titolo-4

 

Fotografare Irene…

Irene S_050218_0078

Con Irene ci siamo conosciuti al bar dove mi ritrovo con gli amici, poi l’ho contattata tramite social e gli ho proposto di posare per me per il mio progetto “Icone”, così abbiamo deciso di fare una sessione fotografica “conoscitiva”, per rompere il ghiaccio e vedere come si comportava davanti all’obiettivo, così ci siamo trovati un lunedì nel tardo pomeriggio nel mio studio, Irene per questa occasione ha portato non troppi cambi, questo mi ha un po’ stupito perché di solito queste ragazze si portano dietro un trolley dove dentro c’è un armadio a otto ante 😳😊 .

Irene S_050218_0023-2Irene S_050218_0029-2

Abbiamo incominciato a scattare, dapprima con semplice luce continua a Led , dopo in luce flash. Ho visto subito che Irene c’era; infatti dopo i primi scatti è entrata in modalità ” Modellina On”, questo mi ha fatto molto piacere perché vuol dire che il Talent Scout che c’è in me funziona ancora. 🙂 🙂 🙂

Tre semplici cambi d’abito, il primo anche senza trucco,  tre semplici set fotografici e tutto è filato liscio, questi sono alcuni scatti dello shooting,

Irene S_050218_0076-2Senza titolo-1-2Irene S_050218_0131-2Senza titolo-2-2Irene S_050218_0174-2Senza titolo-3-2Senza titolo-4-2

Con Irene ci siamo promessi di poter scattare di nuovo insieme, magari anche in esterni quando la stagione lo permetterà.

Scattando ancora con Cristiana

Senza titolo-0

Con Cristiana ci siamo sentiti tramite WhatsApp per trovarci e fare un nuovo shooting insieme, così parlando abbiamo deciso di fare dei nuovi scatti, in questa occasione ci siamo organizzati per fare 2/3 scatti mirati per il mio progetto aperto “Icone”

Senza titolo-1-2Senza titolo-2-2

Cristiana si è preparata con il trucco e gli outfit giusti così ci siamo trovati nel mio studio, abbiamo incominciato a scattare per riscaldarci e prendere un po di confidenza con la fotocamera e il set di luci.

Senza titolo-3-2Senza titolo-4-2

Questi sono alcuni scatti che son venuti fuori, secondo me ci siamo, Cristiana è pronta per calarsi nella parte dell’icona di turno, ma questo ve lo svelerò in un prossimo post, intanto guardatevi questi scatti…

Senza titolo-5-2Senza titolo-6-2

 

Di nuovo a fotografare Hajar

Hajar B_031217_0022-2Senza titolo-1-2

Dopo aver passato diverso tempo a cercare la data giusta per poter scattare di nuovo insieme, con Hajar ci siamo trovati una domenica pomeriggio, sono passato a prenderla in stazione a San Miniato, e come al solito succede abbiamo tempi ristretti per causa degli orari dei treni, dato che lei viene da Lucca.

Hajar B_031217_0007-2Senza titolo-2-2

A questo giro ho fotografato Hajar in studio, dato che le temperature non sono state  proprio ottimali per scattare in esterni. Dato che in occasione del suo compleanno avevo visto Hajar con un abito nero spettacolare con uno spacco vertiginoso, mi sono raccomandato che se e lo portasse dietro

Senza titolo-3-2Hajar B_031217_0065Senza titolo-4-2Hajar B_031217_0080-2Senza titolo-5-2

Con Hajar abbiamo deciso che il prossimo shooting la facciamo al mare, seguiteci…

Michela e Luca sposi

M&L_061117_0352

Quello di Michela e Luca è stato l’ultimo matrimonio del 2017, si sono sposati un lunedi dei primi giorni di novembre è tutto sommato hanno avuto abbastanza fortuna per quanto riguarda la stagione.

M&L_061117_0757M&L_061117_0739M&L_061117_0143

Ci siamo ritrovati a fare i preparativi di entrambi nelle rispettive abitazioni, poi siamo partiti alla volta del Comune di San Miniato, più precisamente nella sala delle Sette Virtu dove il Sindaco Vittorio Gabbanini ha celebrato la cerimonia.

M&L_061117_0159M&L_061117_0778M&L_061117_0802M&L_061117_0185M&L_061117_0622M&L_061117_0637M&L_061117_0225M&L_061117_0643M&L_061117_0652M&L_061117_0295

Usciti dal comune siamo andati a Villa Castelletti a Signa dove si è consumato il pranzo

M&L_061117_0388M&L_061117_0713M&L_061117_0424M&L_061117_0719M&L_061117_0456M&L_061117_0498

 

Harmonica, un’altra ritrovata

_MG7379

Eccoci davanti ad un altra ritrovata, in questi giorni cercando in un cassetto ho ritrovato la mia Harmonica a bocca, che a suo tempo avevo comprato da Giuliana di Jukebox negozio che vendeva ancora dischi in vinile, oltre a cassette e CD.

_MG_7374

_MG_7375

Questo è il modello Super Chomonica a dodici fori quadrati con registro per il cambio di tonalità, costruita da Hohner, famosa ditta tedesca.

_MG_7376

_MG_7378

Anche se non la suono, o meglio, qualche volta ci provo con scarsi risultati dato che vado solo a orecchio, me la sono pulita tutta riportandola a lucido fiammante.

Due scatti con Paola

Senza titolo-0

Dato che con Paola ci conosciamo da tanto, una sera parlando davanti a una birra, abbiamo deciso di fare qualche scatto insieme, ci siamo trovati una domenica pomeriggio nel mio studio, e dopo aver fatto una bella chiacchierata, abbiamo incominciato a scattare .

Paola C_240917_0002

Senza titolo-1

Senza titolo-2

Dopo i primi scatti per rompere la “rigidità” Paola ha incominciato a sciogliersi, questi sono alcuni scatti della sessione.

Paola C_240917_0086

Senza titolo-3

Senza titolo-4

Ci siamo promessi di scattare di nuovo insieme, anche perché la vorrei inserire nel mio progetto “Icone” ma per ora non vi svelo la somiglianza 😉 .

Federica e Riccardo sposi

Con Federica e Riccardo ci conoscevamo già da tempo, anche loro sono passati a trovarmi dal mio studio e dopo aver visionato i miei lavori hanno fissato per il suo matrimonio.

Siamo cosi arrivati al giorno del matrimonio, in un caldo sabato di luglio. Dopo aver fotografato i preparativi e la vestizione della sposa, ci siamo trovati nel Santuario di Cigoli per celebrare la loro cerimonia.

F&R_220717_0042F&R_220717_0061F&R_220717_0115-2F&R_220717_0117F&R_220717_0777F&R_220717_0183F&R_220717_0399F&R_220717_0411

Usciti di chiesa abbiamo fatto un giro veloce in San Miniato per poi ritrovarci al ristorante Casa Masi dove abbiamo finito la loro giornata di festa

F&R_220717_0231F&R_220717_0465F&R_220717_0488F&R_220717_0497F&R_220717_0280F&R_220717_0289F&R_220717_0518F&R_230717_0649

Benedetta

Benedetta G_160817_0003-2

È già, dopo un po’ di tempo ci siamo ritrovati a scattare insieme con Benedetta, amica da un bel po’ di tempo. Tramite social ci siamo organizzati abbiamo deciso di scattare di nuovo insieme.

Qui di seguito solo due scatti di una serie che abbiamo fatto la bellezza di 20 anni fa, per l’esattezza 22 … (Fotocamera Contax RTS III con obiettivo Zeiss Planar T* 85mm f 1,4  Pellicola diapositiva Kodak Ektacrome E100)

Senza titolo-1-2
Ecco, in Agosto abbiamo deciso di ri-trovarci un pomeriggio , subito dopo il ferragosto scattando di nuovo insieme, per due motivi, il primo perché a Benedetta servivano nuove foto per inserirle nella propria pagina pubblica di Facebook, dato che lei è una attrice, il secondo per ritrovare la “confidenza fotografica” per poter organizzare uno scatto per il mio progetto “Icone”, ma di questo ne parleremo prossimamente in un post dedicato.

Intanto date un occhiata alle nuove foto di Benedetta

Senza titolo-2-2

Senza titolo-3-2

 

Senza titolo-5-2

Senza titolo-4-2

Valentina e Stefano 

Un sabato di Giugno, si sono sposati Valentina e Stefano, come al solito siamo partiti dal mio studio per andare a seguire i preparativi di entrambi gli sposi.

V&S_240617_0099

V&S_240617_0108

V&S_240617_0152

Io sono andato a casa di Valentina insieme all’operatore video, per documentare i suo trucco e parrucco, fino alla vestizione e l’uscita di casa con il padre, mentre a casa di Stefano sono andati l’altro video operatore, Elia e mio babbo, per poi trovarsi in chiesa a Ponte a Egola, per seguire la cerimonia degli sposi.

V&S_240617_0235

V&S_240617_0446

V&S_240617_0506

Usciti di chiesa, siamo partiti per la Versilia, precisamente a Viareggio al Principe di Piemonte dove abbiamo scattato un po di foto direttamente sulla spiaggia prima di andare a fare l’aperitivo a bordo della piscina panoramica, sulla sommità del palazzo.

V&S_240617_0690

V&S_240617_0736

V&S_240617_0743

V&S_240617_0750

Abbiamo finito la giornata di festa con la cena, i balli e il taglio della torta.

V&S_240617_0842

V&S_240617_0927

 


Elena e Giacomo

Un pomeriggio di una domenica di metà giugno, siamo partiti per “documentare” il matrimonio di Elena e Giacomo. Due operatori video, un operatore per il drone e due fotografi, anzi uno è un pezzettino, si, perché in questa occasione c’era anche Elia, mio nipote più grande che era alla sua prima esperienza fotografica di un matrimonio.

E&G_250617_0060E&G_250617_0065E&G_250617_0991

Io con Andrea siamo andati a casa di Elena, mentre mio babbo ha accompagnato Michele e Elia a casa di Giacomo, così è iniziata la giornata lavorativa per fotografare la cerimonia di Elena e Giacomo.

E&G_250617_0071E&G_250617_0092E&G_250617_1039

Dopo i preparativi di entrambi gli sposi, ci siamo ritrovati nel Santuario della Madre dei Bimbi a Cigoli, dove Don Giampiero ha celebrato la messa per gli sposi.

E&G_250617_0109E&G_250617_0116E&G_250617_0131E&G_250617_0429

Usciti dalla chiesa, gli invitati si sono avviati alla villa, mentre noi con gli sposi siamo andati a scattare in San Miniato, abbiamo iniziato con un aperitivo allo Chalet, dove abbiamo sfruttato la situazione dei giardini, per continuare sulla scalinata del Santissimo Crocifisso, dopodiché siamo partiti alla volta della Tenuta Corbinaia, dove ci aspettava un operatore con drone, per completare le riprese video e fotografiche.

E&G_250617_0616E&G_250617_0647E&G_250617_0657E&G_250617_0524E&G_250617_0685